banner3
banner5
Colorno1
Piazza Rivarolo Mantovano
Sabbioneta
Home » Trasparenza » Isc (Indicatore sintetico di costo) conti correnti
CosŔ l'Indicatore Sintetico di Costo (ISC) 

L'ISC Ŕ una misura finalizzata a quantificare in modo semplificato i costi del conto corrente offerto ai clienti consumatori.

Questo indicatore viene comunicato: 
  • Nel Foglio Informativo
    In questo caso l'ISC rappresenta uno strumento di confronto, in fase di apertura del conto, dei costi delle diverse offerte della Banca e della concorrenza, calcolato sulla base di profili di operativitÓ definiti da banca d'Italia.
    Il numero che esprime l'ISC in nessun caso rappresenta un costo aggiuntivo da sostenere.
    " Nell'Estratto conto di fine anno
    In questo caso il Cliente pu˛ confrontare il totale delle spese sostenute nell'anno evidenziate nell'Estratto Conto al 31 dicembre con i costi orientativi per i profili di operativitÓ riportati nel riquadro "Riepilogo spese sostenute nell'anno solare".
    Una differenza significativa pu˛ voler dire che la tipologia di conto del cliente probabilmente non Ŕ la pi¨ adatta alle sue esigenze.
     
    In ogni caso il cliente pu˛ rivolgersi alle Filiali o consultare i fogli informativi, per verificare se ci sono offerte pi¨ convenienti.

Cosa sono i profili di operativitÓ

I profili di operativitÓ sono stati definiti con Provvedimento della Banca d'Italia e rappresentano il risultato di un'indagine statistica effettuata nel 2009 con la collaborazione del Consiglio Nazionale dei Consumatori e dell'ABI Associazione Bancaria Italiana.

L'obiettivo di tale studio Ŕ stato quello di individuare gli utilizzi pi¨ comuni dei prodotti di conto corrente su particolari target di clientela. 

Ogni profilo si caratterizza per numero e tipologia di operazioni svolte annualmente, giacenze medie di conto e per la presenza (o meno) di prodotti e/o servizi aggiuntivi (come ad esempio la carta di debito e di credito).

Per i conti correnti con un sistema di tariffazione a forfait (detti anche conti a pacchetto) sono stati definiti sei profili di operativitÓ, individuati sulla base di variabili socio-demografiche e intensitÓ di utilizzo dei servizi del conto corrente.
I sei profili sono:

  • giovani (164 operazioni annue)
  • famiglie con operativitÓ bassa (201 operazioni annue)
  • famiglie con operativitÓ media (228 operazioni annue)
  • famiglie con operativitÓ elevata (253 operazioni annue)
  • pensionati con operativitÓ bassa (124 operazioni annue)
  • pensionati con operativitÓ media (189 operazioni annue)

Per i conti correnti a pacchetto, se il contratto Ŕ destinato unicamente a uno o pi¨ profili determinati di clientela, sul foglio informativo il campo relativo ai profili ai quali esso non Ŕ destinato riporta la dicitura: non adatto.

Per i conti correnti con un sistema di tariffazione a consumo (cosý detti conti ordinari) Ŕ stato individuato un solo profilo con operativitÓ particolarmente bassa, coerente con l'impostazione del prodotto che, di solito, si rivolge a clienti che utilizzano questo conto per esigenze molto specifiche, non riconducibili a nessuno dei sei profili di operativitÓ giÓ descritti (il ricorso a questa tipologia di conto Ŕ stato reputato, dalle autoritÓ, residuale e collegato ad un utilizzo discontinuo e occasionale del conto corrente (come ad esempio nei conti utilizzati per l'appoggio del dossier titoli o per l'addebito delle rate di mutuo).

Per il dettaglio delle caratteristiche e dell'operativitÓ che contraddistingue i profili di utilizzo si veda il documento predisposto da Banca d'Italia in allegato alla presente. 


Per maggiori informazioni pu˛ fare riferimento alle filiali delle Bcc.

Allegato 5 A Banca d'Italia: metodologia per il calcolo dell'indicatore sintetico di costo per i conti correnti